Mobilità volontaria e livello retributivo: la nota del Dipartimento Funzione Pubblica

Il Dipartimento Funzione pubblica ha reso disponibile sul proprio sito una nota in cui riporta il proprio parere del 21 aprile 2021, n. 27149,nel quale ha chiarito che, nel caso di mobilità volontaria, non è garantito il mantenimento del livello retributivo in godimento presso l’amministrazione di provenienza e che la determinazione del trattamento economico spettante al dipendente in mobilità volontaria si deve riferire agli emolumenti propri del trattamento economico fondamentale ed accessorio del comparto di contrattazione dell’amministrazione di destinazione del dipendente previsti per la categoria e fascia economica di inquadramento, restando esclusa la possibilità del riconoscimento, ancorché a titolo di assegno ad personam riassorbibile, di importi derivanti da emolumenti propri del comparto di provenienza.

Si allega, in pdf, parere Ministero Funzione Pubblica n. 27149/2021



Allegato: Parere n. 27149-2021 RiconscimentoIndennitaAmministrazioneMobilita

Tags


Social