CORTE DEI CONTI LOMBARDIA – DANNO PATRIMONIALE CAGIONATO DAL DIPENDENTE OPERATORE SOCIO-SANITARIO A TITOLO DI DOLO CONTRATTUALE.

La Procura regionale presso la Corte dei Conti Lombardia ha contestato ad un operatore socio-sanitario a tempo indeterminato di una Azienda ospedaliera di aver svolto attività professionale non autorizzata presso strutture private e di avere reso tali prestazioni anche in giornate nelle quali era assente dal lavoro fruendo di congedi retribuiti.

La tesi accusatoria è stata parzialmente accolta da giudice contabile il quale ha tra l’altro affermato che il danno deve essere imputato al dipendente senz’altro a titolo di dolo cosiddetto “contrattuale”, che si sostanzia nella volontà consapevole del soggetto di violare gli obblighi ed i doveri nascenti dal rapporto di servizio con la Pubblica amministrazione e dunque, con tale violazione, di arrecare alla medesima un danno patrimoniale ingiusto. Fonte:www.dirittosanitario.net

Altri Articoli Blog

DIRITTO ALLO STRAORDINARIO DEI MEDICI DIPENDENTI

Diritto dei medici dipendenti di una Azienda Ospedaliera , ad essere retribuiti ex art. 16 del...

Riordino del Sistema Sanitario Regionale: dopo l’incontro odierno, aggiornato alla prossima settimana il confronto con Emiliano

IL COMUNICATO ORIGINALE VIENE RIPORTATO IN ALLEGATO (Comprensivo dei dati...