Comparto Sanità, trattativa ARAN 22 febbraio 2018

 

Che CONTRATTO SIA se dignitoso economicamente e professionalmente. Così la FIALS dopo la convocazione ARAN per il 22 p.v. per la trattativa del CCNL per il comparto sanità.

Le attuali risorse economiche rimangono solo il punto di partenza per avviare la fase finale del rinnovo contrattuale. Necessitano ulteriori risorse che diano la possibilità di riconoscere la dignità professionale dei dipendenti, il loro sviluppo di carriera e la loro professionalità.

Su queste basi potrebbe esserci la disponibilità della FIALS a trattare e chiudere, diversamente sarà una netta opposizione alla firma del contratto e quindi SCIOPERO.

BASTA con le politiche governative e regionali di tagli solo nella sanità e sul personale della sanità, mentre i parlamentari e consiglieri regionali non si tagliano mai i loro redditi e vitalizi. Sarebbe sicuramente utile ricordarsi di questo il prossimo 4 marzo!!!

Riteniamo che occorra nella trattativa del 22 febbraio un segnale chiaro da parte dell’ARAN con altre risorse economiche per dare attuazione agli aumenti stipendiali e al distema delle carriere gestionali e carriere cliniche assistenziali con i diversi incarichi:

  • carriera gestionale: incarichi di organizzazione per le professioni dell’area sanitaria, sociosanitaria e del personale amministrativo, tecnico e professionale;
  • carriera clinica - assistenziale professionale di professionista esperto e di professionista specialista delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione, della professione di ostetrica nonché  di assistente sociale.
  • carriera professionale per il personale amministrativo e tecnico.

 

Incarichi che devono avere un riconoscimento economico elevato rispetto all’attuale non solo per le alte responsabilità professionali richieste ma anche per i requisiti. La valutazione positiva a regime – triennale o quinquennale - deve rappresentare elemento essenziale per il rinnovo dell’incarico senza passare da ulteriore avviso di selezione.

Ed ancora l’inserimento dell’area socio sanitaria e quindi il riconoscimento professionale ed economico dell’evoluzione professionale dell’Operatore Socio Sanitario.

Servono ulteriori risorse economiche per l’aumento economico delle diverse indennità specifiche collegate alla turnistica, al rischio, alla pronta disponibilità, ecc.

La FIALS non è ricattabile e quindi non disponibile a compromessi su deroghe al riposo giornaliero, alla pronta disponibilità, al massiccio ricorso al lavoro straordinario o altre diavolerie pur di non essere costretti – Regioni/Aziende ed Enti – ad ulteriori assunzioni.

Vogliamo portare a casa, con questo contratto: la normativa sulla mobilità interaziendale che metta fine all’assenso preventivo; l’attività libero professionale per le professioni sanitarie; il diritto ai tempi di svestione/svestione, cambio di consegna e formazione obbligatoria nell’ambito dell’orario di lavoro, il diritto alla mensa per i turnisti, il profilo professionale per l’Autista Soccorritore, l’evoluzione professionale degli Infermieri Generici e Puericultrici, i diritti normativi ai permessi ai dipendenti a tempo determinato.

La FIALS su queste basi potrebbe porre la propria firma alla pre-intesa, caso contrario sarà SCIOPERO GENERALE. Comunque, il giudizio finale avverrà dopo la consultazione ed approvazione di tutto l’articolato contrattuale da parte delle assemblee nelle diverse Aziende ed Enti che la FIALS avrà prima della firma conclusiva del contratto nazionale.


SOLO INSIEME E’ POSSIBILE ESSERE PROTAGONISTI

IN QUESTO RINNOVO CONTRATTUALE

Altri Articoli Blog

Trattativa ARAN rinnovo contrattuale personale Comparto Sanità- Roma 12 febbraio 2018

Si è svolta oggi in ARAN la riunione del tavolo di trattativa per il rinnovo del CCNL per il...

Servizio Concorsi FIALS n.3 - 2018

Scarica l'allegato per consultare l'elenco dei concorsi disponibili in Italia ...